Diggin In The Web puntata 355

Ciao a tutti e bentornati tra le righe di Diggin In The Web, la rubrica che da spazio agli artisti emergenti più forti del panorama nazionale. In questi anni abbiamo sempre supportato chi merita, togliendoci tante volte la soddisfazione di dire "Ecco: siamo stati i primi a supportare e a spingere quell'artista!". Segnalateci i vostri lavori scrivendo una mail a info@lacasadelrap.com. Partiamo subito con l'album segnalato dal sottoscritto aka Sandro Outwo.

Da un po' di tempo a questa parte cerco di ascoltare meno dischi rap possibile, sia perché le ultime uscite mi lasciano relativamente poco, sia perché sono alla ricerca costante di nuovi artisti, italiani e stranieri, che mi diano quelle vibrazioni che sembrano mancare nel 70% dei nuovi progetti. "In Sole Ventiquattro Ore" di Kkrisna, artista affiliato al collettivo barese Bari Young Gunz, entra di prepotenza nella lista degli album scaricati su Spotify, così da essere ascoltato anche offline. Metti anche che il progetto è interamente prodotto da Strage, un nome che dovrebbe già dirvi qualcosa, viste le sue recenti collaborazioni con gli affiliati Machete, che si conferma tra i top producer italiani per poliedricità. L'atmosfera di "In Sole Ventiquattro Ore" tende al cupo, è una giornata di pioggia con un raggio di sole che squarcia le nuvole. Kkrisna sperimenta un flow particolare, fresco e originale, senza trascurare minimamente i contenuti e i testi: colpisce positivamente il fatto che, all'interno del progetto, si parli soltanto in prima persona. E no: parlare di se, o delle proprie storie, ultimamente, non è così scontato. "Avrora", il brano che apre il mini album, è una vera perla, impreziosita da un bel videoclip diretto da Scar. Che dire: "In Sole Ventiquattro Ore" è un progetto da consumare nei propri device perché vi accompagnerà ovunque voi siate o qualsiasi cosa stiate facendo.



 
 
Chiudiamo ora con il progetto presentato da Carmelo JP.

Ciao amici, per questa puntata di Diggin In The Web vi propongo un beat tape del producer piemontese Hub. "VHS", questo il nome del progetto formato da sei tracce, è disponibile in free download dal 2 ottobre per Paranoid Label. Come potete intuire già dal nome del progetto, il sound strizza l'occhio all'old school ma allo stesso tempo risulta attuale con sfumature sonore che sia avvicinano alla chilltrap, il comun denominatore è l'utilizzo del vinile per la realizzazione di ogni beat. Dunque, sei tracce dall'atmosfera onirica che riescono far viaggiare l'ascoltatore, senza mai annoiarlo. Da segnalare la traccia "Rest In Piece" che è un omaggio al grande Pino Daniele. L'artista piemontese dà anche la possibilità di usare i beat in progetti no profit, dunque se sei un rapper e cerchi beat, questo potrebbe fare al caso tuo. A seguire la playlist con l'intero tape, mentre se volete scaricarlo non vi resta che cliccare QUI.


 
Alla prossima!
 
Sandro Outwo Torres (@OutwoSandro)
Carmelo JP (@carmelojp)