Diggin In The Web puntata 351

Puntata numero 351 di Diggin In The Web. Tanto materiale continua ad arrivare in redazione e tanto ancora ne arriverà, siamo sicuri. Il livello è altissimo. Ma non perdiamo altro tempo in chiacchiere da bar e cominciamo con la selezione del sottoscritto aka Sandro Outwo.

Per me, la mia selezione inizia e si esaurisce con un disco pazzesco e che mi ha stupito davvero tanto. Conosco Marco Killah da un annetto e mezzo, sin da quando l'ho passato la prima volta tra le righe di Diggin In The Web. Quando ascolti un conterraneo che spacca (provenienza Mesagne, Brindisi), la cosa ti fa prendere davver bene, soprattutto se provieni dal sud e se nella tua regione, notoriamente, non c'è un collettivo serio sin dai tempi della Pooglia Tribe. Marco Killah appartiene alla famiglia della Dirty Brown Records, gente che sa difendersi davvero bene, nonostante la giovanissima età di tutti i membri. Ritornando a Marco Killah, è fuori con l'album "Tonet", un disco che descrivo usando le sue parole, che trovo davvero super azzeccate: è un disco che suona classico, ma che non è qualcosa di già sentito. Marco è un ottimo liricista e lo si sente sin dalle prime barre del progetto, che al suo interno vanta le produzioni di NMBeats, JoshEmme, Fula, DJ Dose, DJ Nuck e Seventeen I am. "Tonet" è inoltre arricchito dai featuirng di Spike B, GiroWeedz, Vinnie Brown, Mauro Shyne, Fula e Frank Fine. Ho avuto il piacere di ospitare Marco Killah e tutta la Dirty Brown in occasione della quinta edizione di Senti E Vedi Come Suona e sono certo che "Tonet" è un disco che vi sorprenderà e che vi farà prendere un sacco bene.



Continuiamo con Stephaz.

Per questa mia selezione dovrete fidarvi al 100%, purtroppo col fatto che devo salvare il mondo non ho molto tempo per scrivere descrizioni dettagliate di album o ep, per questo almeno per oggi mi limiterò alla sola segnalazione.

Tre inediti per iniziare. Il primo di Giovane Feddini, uno dei nuovi nomi più interessanti nel panorama rap italiano. "Giovane per sempre", pubblicato nel 2015, è stata una delle cose più belle pubblicate nello scorso anno. Da circa un paio di settimane il membro della Fuori Serie Click ha caricato sul tubo il brano prodotto da Pitto "Lampioni", qualche riflessione su Padova e la sua gente.
 

Il secondo nome è quello di Jackout, rapper di Genova che gravita intorno allo Studio Ostile. Non ricordo di averne mai parlato in #DITW, forse nella sezione Video, ad ogni modo il ragazzo è fuori da qualche tempo con il tape "Craxi tuoi" che potete recuperare cliccando QUI. Di qualche settimana fa invece la pubblicazione dell'inedito "Caldo", traccia realizzata con la collaborazione di Salem. La produzione è firmata Prestige. Date un ascolto al progetto che gli spunti interessanti sono molti.
 


Il terzo inedito è infine targato Dreddok. Il rapper di Seriate, già membro del collettivo Strong Beatz Muzik, è da qualche tempo online con la posse track "Distanze", brano che dopo Dreddok vede alternarsi al microfono Frenk, Jas, Qba, Alibi e Posaman. La produzione del beat è invece opera di CKew.
 


Quattro progetti da ascoltare! Ce n'è per tutti i gusti, la cattiveria di Balo1, la freschezza di Dani Faiv e Kanesh, il soul di Big D e l'hardcore di Greve, Dj Grappo e Zizou. Cliccando sulle rispettive cover potrete scaricare o acquistare il lavoro in questione, sotto ogni cover invece qualche ascolto significativo o direttamente tutto l'album.

Balo1 - Underdog


 


Dani Faiv X Kanesh - Teoria del contrario



Big D aka Bigga - The Night Club Warmer



Greve X Dj Grappo X Zizou - First Call



Andiamo avanti con CarmeloJP.

Ciao amici! Oggi, per voi, ho selezionato un bel po' di materiale, dunque bando alle ciance. Il primo progetto di cui vi parlo oggi è "Alaska EP" del collettivo Green Ink, ovvero Marco Frabetti e Lorenzo Trentini, prodotto da Marco Mantovanelli Magliocca per So Far Away. I due mcs sono già al lavoro su un mixtape e sul loro primo album ufficiale, vi terrò aggiornati. L'EP è disponibile in free download, basta cliccare sulla cover che segue.



Il secondo progetto che vi propongo è un beat tape del beatmaker Menevolt, appartenente alla Step By Step Crew. Il nome del progetto è "Another Beat In The Wall" e se ve lo state chiedendo, sì, è un omaggio ai Pink Floyd. Infatti il beatmaker trentino ha usato campioni tratti dai vinili degli artisti britannici, reinterpretandoli in modo del tutto personale. Il sound che ci propone Menevolt è molto vario, si passa da beat old school a sonorità che strizzano l'occhio a influenze recenti. Oltre ad omaggiare i Pink Floyd, nella bonus track "Un'Altra Occasione", viene omaggiato anche il rapper pescarese Lou X. Anche questo progetto è disponibile in free download, fai il solito click sulla cover.





Passo a parlarvi di un rapper di Torino e facente parte della scuderia ASFVCK: Jamiro Venz. Il giovane rapper non è un nome nuovo sul nostro portale, chi segue anche Video Premiere se ne ricorderà sicuramente. "Jamiro" è il titolo del suo nuovo disco, che è stato registrato presso il Golgota Studio ed è stato mixato e masterizzato da Vox P. Ad accompagnare Jamiro in questa avventura troviamo i suoi amici Angelino Pane B e G Pillola al microfono, mentre alle ruote d'acciaio troviamo Freeso, Jonny B, Naibe, Kid Brass, Far City e Jack Torrance. E' un prodotto che suona molto fresco, vi consiglio di prestare attenzione a questo rapper che in futuro, ne sono sicuro, ne sentiremo parlare ancora. Il disco è in free download, per scaricare clicca sulla cover.



Ora parliamo del rapper romano Weet e del suo “Shelter From The Storm”, registrato, mixato e masterizzato da 3D al Bunker Studio. Le tracce che compongono il lavoro sono 7, in cui Weet si è lasciato ispirare da artisti come Guccini, Dalla e Bob Dylan (che vediamo tutti ritratti nella cover)  trattando il rap come moderno cantautoriato. Anche questo lavoro è disponibile in free download, fai click sulla cover.



Il prossimo rapper di cui vi parlo è il sardo Bruce Harper che da poco ha rilasciato "Catechismo Mixtape" in free download. Sono 13 le tracce da cui è composto il tape ed hanno partecipato Kill Mauri, Ipno Snaider, Kaizer, Pelipe e Repert al microfono, mentre sulle ruote d'acciaio troviamo Matt Shock, Kaizer e Le Marque. Se vi piacciono i mixtape grezzi, questo è quello che fa per voi! Per scaricare clicca sulla cover.



Ultimo mixtape di questa mia selezione: "9'58 Mixtape" del rapper veronese Kris Belmont. Un mixtape dal sound molto vario: si passa dal classico boom bap al crossover con sfumature screamo, in cui Kris dimostra di essere molto versatile su ogni tipo di produzione. Hanno partecipato al progetto musicale Nemesi, Madbi, Nimso, Mc V, Ranko, Enri Blevs, Rita, Kripto, Reale, Freedom, GoUp, Sadik Beats, The Hollow Core, Homegrown, Dan Isik, Tuna Beats e DS On The Beat. Per scaricare clicca sulla cover.



Per concludere vi lascio con questa traccia di Jeyos: "Appisolato Appaio". Non lasciatevi ingannare dal viola, zero Sprite e codeina.



Chiudiamo con Raffaele Lauretti.

Salve Internet, oggi cominciamo con un rapper salentino, d'adozione bolognese. Lui è Reperto MC aka Razza40 ed è un componente dell'Arena051, una delle realtà più solide all'interno della città felsinea. "Freestyle is not a crime" è un tape di dieci pezzi su strumentali americane con capaci di spaziare da sonorità classiche a più attuali, con unico filo conduttore la scrittura libera. Si tratta perciò di testi scritti in modo quanto più spontaneo possibile e senza per forza dover seguire un particolare argomento. Il progetto è scaricabile da qui

Continuo con L’album “Classic Lover” è stato pubblicato il 17 aprile 2015 e vuole sancire un preciso periodo temporale. Da amante del classico, è fedele alle emozioni reali. Non sono casuali le collaborazioni, comprendendo MC's che hanno contribuito ad arricchire la formazione artistica di Hope. Al microfono troviamo infatti Iori, con il quale forma il duo “DBrains”, Due G e Mask di casa QuartaStrada, Piero R. e Benny Blanko. Ai piatti, Dj Fastcut e Dj Dibba. Le produzioni sono di Sukhà.
Il messaggio di fondo è sviscerato attraverso ogni singolo pezzo ed è un invito alla riflessione. Il primo singolo è questo Primum Mobile.

Chiunque segua Diggin in the Web conosce la mia passione per i beat-tape e, infatti, continuo con il nuovo album di GSQ fuori per l'etichetta Voolcano Harmonix Records. 11 brani che partono dall'hip hop e sfociano nel prog-rock, soul lo-fi, nu-disco, ritmiche squantizzate e ambientazioni evocative e astratte. Ogni traccia è stata creata campionando suoni da vinili e assemblandoli con un sampler AKAI MPC. 



Concludo con Aku, un giovane ragazzo della provincia di Roma, si presenta con questo EP. Un'attitudine cruda, una delivery tipica della scuola capitolina, dei beat efficaci e degli storytelling convincenti. Una buona scoperta!


A cura di
Sandro Outwo Torres (@OutwoSandro)
Stefano Stephaz Pistore (@Stephaz01)
Carmelo JP Leone (@carmelojp)
Raffaele Lauretti (@Raf_Lauretti)