"My girl": Misstake ci parla del suo nuovo video

 
Si intitola “My girl” e rappresenta il ritorno in musica di Misstake, all’anagrafe Alessandra Tondo, classe ’92, friulana. Il brano, accompagnato dal relativo video per la regia di Chiara Bettiga, è prodotto dai LEDEN, producer di Udine, che ne hanno curato anche mix e master al GoldenEye Studio. Il singolo è solo l'inizio di un percorso a tappe che porterà Misstake verso un nuovo capitolo musicale. 
 

Il tappeto musicale è piuttosto coinvolgente, con un forte richiamo alle atmosfere ambient. Con chi hai lavorato al beat e come lo avete sviluppato in studio?
L’idea è stata sviluppata interamente assieme ai LEDEN produttori che da questa traccia in poi, cureranno in ogni singola parte le produzioni musicali che seguiranno. Ci siamo chiusi in studio e abbiamo analizzato qual era il prodotto finale che volevamo raggiungere e abbiamo lavorato sodo. I ragazzi sono bravissimi perché in base alla mia voce e in base agli argomenti che volevo trattare, hanno sviluppato un beat che mi rispecchia al cento per cento.

Arricchite dalle immagini, testo e musica, si uniscono in un'atmosfera malinconica, quasi sofferente. Quali situazioni hanno ispirato il brano?
Le situazioni che hanno ispirato la traccia sono strettamente correlate alla mia vita sentimentale, agli "up and down" emotivi. Rappresenta la fine di un percorso di crescita interiore: una rinascita. Per questo motivo ho deciso di mettermi a nudo e far trasparire un lato più sensuale, che molte volte ho trascurato.

Particolare la scelta di mescolare all'interno del testo, strofe in italiano con qualche richiamo semplice alla lingua inglese. Qual è il motivo di questa composizione?
A me piace molto alternare l’inglese all’italiano, mi piace anche mescolare differenti stili, ho un background musicale che spazia tra dancehall, reggae, rock e punk, mi piace che si sentano le influenze dei differenti stili.

Svelaci qualche anticipazione in merito al tuo prossimo progetto? Cosa possiamo aspettarci?
Dopo i problemi riscontrati con l’uscita di “Apache”, ho deciso come ho già detto diverse volte di collaborare con pochissime persone con le quali, in primo luogo deve esserci un rapporto umano. Detto questo, faremo uscire un video al mese, all’incirca, trattando diverse tematiche e ci saranno tracce dove mi metto a nudo e pezzi autocelebrativi. Sarà un continuo alternarsi tra Misstake e Alessandra, tra apparenza e subconscio.
 
A cura di Carlo “Jammai” Piantoni