Diggin In The Web puntata 354

Benvenuti ad una nuova puntata di Diggin In The Web. NUOVA è la parola chiave della frase precedente: perché? Beh, abbiamo deciso di dare una svolta alla nostra rubrica, per guidarvi ancora meglio all'ascolto e alla scoperta di nuovi talenti della black music italiana. Da oggi, infatti, non vi proporremo più la "classica playlist", ma io (Sandro Outwo), Raffaele, Stephaz e Carmelo analizzeremo un lavoro ufficiale (album, EP, beat tape, mixtape) a testa, così da presentarvi meglio tutti i progetti. Che ne pensate? Siamo sicuri che la nuova versione di Diggin In The Web vi piacerà. Non perdiamoci in chiacchiere e cominciamo con il lavoro presentato dal sottoscritto aka Sandro Outwo.

Sebba e Spazio sono due giovanissimi artisti di Latina, affiliati alla realtà Malaria Records, label attivissima in termini di pubblicazioni. "Je Stamo" è il più classico dei mixtape, all'interno del quale vince il concetto del "fuck it, I just wanna rap!": scaricando gratuitamente il progetto vi troverete catapultati in un viaggio" malefico", cosi come è definito dagli artisti all'interno dell'ultimo pezzo "Relax", fatto di incastri e di banger che vi faranno muovere la testa dall'inizio alla fine. A proposito di incastri: Sebba e Spazio hanno elevato il concetto ad un livello superiore, facendo risultare tecnicismi complicati davvero semplici, contornando il tutto con una bella dose di punchline. All'interno di "Je Stamo" troviamo i featuring di CRX e dei Flowless, tutti facenti parte del roster di Malaria Records. Un mixtape, per essere tale, deve essere mixato, appunto. E a questo ci ha pensato la nostra LaFresh. Insomma, i ragazzi je stanno, per cui vi consiglio di scaricare il loro tale cliccando QUI.



Prosegue CarmeloJP.

Salve amici internauti, per questa puntata di Diggin In The Web vi propongo un solo progetto musicale: "Turno Notturno" di Mistico. I più si ricorderanno di Mistico per il ritornello di "Bocciofili", brano contenuto in "Vivere Aiuta A Non Morire" di Dargen D'Amico che vantava anche il featuring di Fedez, ma in questo EP i toni sono decisamente meno "cazzoni", anzi, il rapper milanese si lascia andare ad atmosfere cupe e testi intimi che ti lasciano viaggiare all'interno del tuo Io. Appunto quei pensieri che ti fai durante un noioso turno notturno (o almeno lo immagino visto che non ho mai fatto turni notturni). "Turno Notturno" è composto da 6 brani, che sono stati prodotti da IamSeife, Kermit, Mastermind, Lvnar e Gigi Barocco, mentre l'unica collaborazione al microfono è del già citato Dargen D'Amico. L'EP, disponibile dal 16 settembre, è acquistabile su iTunes al prezzo di 2,99 euro. Qui sotto vi lascio il video, diretto da Niccolò Spirito, di "Carta e Penna", brano che chiude il progetto.





Chiudiamo con Raffaele Lauretti.

Il flusso di coscienza è uno stile letterario in cui i pensieri, i sentimenti e le reazioni del protagonista sono descritti ininterrottamente. L'autore non si preoccupa così di dare una descrizione oggettiva né di presentare i dialoghi in una maniera convenzionale. Così Iken, dopo il suono prevalentemente elettronico di "Through the Woodlands" e l'elettrofunk di "48 hours a day", questa volta ci presenta un vero e proprio stream of consciousness mediato dai suoni. Si comincia con un brano dedicato a Napoli e si evolve in una serie di situazioni che spaziano dalla trip hop dal basso spessissimo di "tri-flip!!!" fino alle atmosfere più rilassanti di brani come "Colours". Di questo tape dai suoni variegatissimi, si nota il costante riferimento a J Dilla e alla città di Detroit e il voler rifarsi a un suono lo-fi, quasi vapor. Gli anni ottanta e i VHS, i primi DOS e la nostalgia sembrano settare gli standard per questa nuova serie di Iken: fileSelektion 1.0.



Alla prossima!
 
Sandro Outwo Torres (@OutwoSandro)
Raffaele Lauretti (@Raf_Lauretti)
Carmelo JP Leone (@carmelojp)